MAZZANO ROMANO

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Arte e Artigianato Affreschi della chiesa di San Sebastiano

Gli affreschi della chiesa di San Sebastiano

E-mail Stampa PDF

Da un'articolo di Elena Delcroix (restauratrice):

Morte e Rinascita nella chiesa di San Sebastiano a Mazzano

La pittura è sempre stata l’immagine della nostra memoria, un ingresso al passato accessibile a tutti gli uomini, dipinti pensati apposta per coinvolgere, impressionare, emozionare, per invitare a meditare, riflettere, pregare.

Queste immagini, legate principalmente alla tradizione cattolica, hanno accompagnato le persone nel corso della loro vita e si sono adattate ai cambiamenti storico culturali.

chiesa_s_sebastianoA Mazzano abbiamo solo una testimonianza pittorica legata ancora al suo luogo di origine, gli affreschi della chiesetta di San Sebastiano. Attraverso questi dipinti possiamo ritrovare la storia vissuta in questo piccolo luogo, punto di incontro e di preghiera.

Gli abitanti di Mazzano, protagonisti di una modesta realtà rurale, visitavano questa chiesa prima di affrontare una dura giornata di lavoro nei campi o di intraprendere un lungo viaggio a piedi verso Calcata o Nepi.
Nel raccoglimento della preghiera, uomini e donne si sono rivolti alla Madonna con il Bambino e Sant’Anna raccomandandosi per la propria famiglia e chiedendo quel poco che i tempi consentivano, oppure hanno vegliato i propri morti in un momento di intima disperazione.

Tutto il patrimonio di sensazioni e di emozioni si e’ perso in un tempo irraggiungibile, solo la chiesetta è rimasta lì, immobile nel tempo, muta. Ma le sue pitture rappresentano la nostra memoria e quella delle persone che ci hanno preceduto ed è nostro dovere salvaguardarle e conservarle.

Negli affreschi della piccola chiesa di San Sebastiano, costruita forse a seguito di qualche episodio di peste, frequente tra il XV ed il XVI secolo, il riferimento alla morte è continuo ed angoscioso e per scongiurarla si chiede la grazia al Padre Eterno ed ai Santi Protettori.

Allo stesso tempo, la bella immagine di Sant’Anna e della Madonna con il Bambino, oltre ad essere oggetto di grande devozione per i fedeli, raffigura con la sua composizione tardo quattrocentesca la vera rinascita che, per i cristiani, coincide con la Resurrezione e per tutti è l’avvicendamento delle generazioni che assicura l’evoluzione ed il progredire della specie e del pensiero umano.

Il restauro degli affreschi della chiesa di San Sebastiano, eseguiti nel 1997 e’ stato interrotto in anticipo, prima di affrontare la fase conclusiva dei lavori.
Nonostante la parte architettonica dell’edificio sia stata accuratamente restaurata, e’ rimasto irrisolto un problema di umidità nell’angolo a sinistra dell’abside. Questa infiltrazione di acqua ha causato nelle zone circostanti gravi problemi di distacco degli intonaci già consolidati e delle stuccature eseguite nel precedente restauro, nonché la formazione di nuove efflorescenze saline, con conseguente sbiancamento delle superfici pittoriche.
Solo in seguito alla risoluzione di questo grave problema, si potrà procedere al completamento del restauro degli affreschi della chiesa.

Elena Delcroix

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

Ultimo aggiornamento ( Domenica 09 Novembre 2008 15:14 )  

Sondaggi

Le informazioni contenute in questo sito ti sono state utili?
 

Chi è online

 7 visitatori online